SeoZoom guida italiana [2018] e i suoi limiti

seozoom guida

Se hai appena approcciato il mondo del web marketing, sai bene quanto sia importante sfruttare le nuove tecnologie digitali per analizzare il settore dei motori di ricerca.

Allo stesso modo, se hai aperto un blog, già ora capisci tutta l’importanza di confrontarti con i tuoi competitor ad armi pari, per poter avviare un business redditizio. In ognuno di questi esempi, c’è un fattore che non puoi davvero sottovalutare: l’importanza di avere al tuo fianco una serie di strumenti per la SEO, indispensabili per analizzare elementi quali le keyword, il ranking, i siti degli avversari, i backlink e via discorrendo.

Ecco perché oggi ti spiegheremo cos’è e come funziona SEOZoom: la suite SEO italiana che tanto sta facendo parlare di sé in questo momento.

Cos’è SEOZoom?

SEOZoom è una suite SEO (la prima comletamente italiana): ovvero un insieme di strumenti e di tools che ti permetteranno di competere con i tuoi avversari, quando proverai a migliorare il tuo posizionamento e a ottimizzare le pagine del tuo sito e dei tuoi contenuti.

Se ti stai chiedendo perché mai dovresti pagare per una suite di questo tipo, la risposta è la seguente: fino a poco tempo fa bastavano studio e fai da te per poter competere su Google e per ottimizzare un sito.

Oggi, invece, la concorrenza è cresciuta così tanto che non puoi fare a meno di uno strumento professionale come SEOZoom: soprattutto quando si tratta di estrapolare migliaia di dati e metriche altrimenti quasi impossibili da conoscere e da confrontare. Grazie a bundle di strumenti come questo, puoi anche studiare ogni minima mossa dei competitor di successo per poterla emulare.

Cosa ti consente di fare SEOZoom?

Come ti abbiamo appena spiegato, SEOZoom è una suite: ciò vuol dire che rappresenta una sorta di “pacchetto” composto da svariati strumenti, tutti raccolti all’interno di un singolo contenitore.

In pratica, la suddetta suite ti permette di fare non una ma svariate cose. In primis ti consente di creare un tuo progetto personale, e di analizzare l’altalena del tuo posizionamento: potrai analizzare le tue scalate in quanto a ranking, oppure scoprire dei cali improvvisi in merito al traffico del tuo sito. Puoi anche risalire ad una eventuale penalizzazione da parte di Google, analizzando le statistiche mostrate da SEOZoom.

Il secondo fattore di rilievo è il seguente: puoi analizzare la tua concorrenza diretta, le keyword che sta utilizzando, e in genere le strategie che stanno portando al successo i tuoi avversari. Infine, puoi studiare il ranking delle parole chiave nel dettaglio, e altri fattori importanti come i profili backlink (tuoi e dei competitor).

seozoom schermata analisi sito web

seozoom schermata analisi sito web

Perché dovresti usare SEOZoom?

Al momento, il mercato vanta diverse alternative a SEOZoom, alcune delle quali decisamente più note: basti pensare a SEMRush Italia , un’altra suite SEO incredibilmente performante, oppure ad altri strumenti come Majestic, Screaming Frog e Ahrefs.

Perché, dunque, dovresti usare proprio SEOZoom da questo mare magnum di opzioni? Perché è uno strumento interamente italiano, e perché questo ti assicura un vantaggio sull’analisi del mercato nostrano: nello specifico, solo su questa suite potrai contare sull’analisi di circa 20 milioni di parole chiave italiane, cosa che naturalmente non potrai trovare sulle suite internazionali è un enomrme vantaggio ma anche un suo limite in quanto non puo’ essere utilizzato per analizzare mercati esteri.

Per quanto concerne gli altri vantaggi, tutto sommato si equivalgono alle altre piattaforme di questo tipo: potrai analizzare il tuo sito, i tuoi concorrenti, capire quali pagine funzionano e quali no, reperire nuove idee prendendo spunto dagli avversari, studiare i backlink per le strategie di link building e tanto altro ancora.

Come funziona SEOZoom?

Adesso che sai cos’è SEOZoom e perché dovresti optare per questa suite SEO, è arrivato il momento di capire anche come funziona. Il meccanismo alla base di questo pacchetto di strumenti è piuttosto semplice: ogni tool presente nella suite, quando viene avviato, analizza una serie di fattori considerati fondamentali dai search engine come Google, dandoti in risposta una serie di metriche e dati esplicativi.

Tu, in seguito, potrai prendere questi dati per intervenire concretamente sul tuo sito e sulle tue strategie SEO, per poterle migliorare oppure ottimizzare in vista di nuovi obiettivi. Per farti un paio di esempi: puoi trovare delle keyword più performanti, e di riflesso migliorare anche le tue strategie di creazione e di ottimizzazione contenuti. Come puoi usare nella pratica SEOZoom?

Analizzare le keyword con SEOZoom

Uno degli strumenti più importanti di SEOZoom è quello per l’analisi delle keyword. Accedendo al suddetto tool, potrai avviare un’analisi a tutto tondo delle parole chiave specifiche del tuo settore di riferimento. Per prima cosa puoi scoprire quali sono le keyword più performanti della tua nicchia, scoprendone ad esempio i volumi di ricerca e il numero di pagine che si sono posizionate in base ad ognuna di quelle parole chiave.

Fra le altre cose, puoi usare questo strumento di audit anche per scoprire le keyword correlate: in altre parole, puoi trovare tutte quelle parole chiave che si avvicinano alle tue, e che vengono quotidianamente utilizzate dal tuo pubblico di riferimento in fase di query su Google.

Inoltre, puoi studiare sempre quali sono le parole chiave sulle quali ti conviene puntare: su SEOZoom trovi anche un valore noto come “keyword difficulty”, che ti illustra se una parola è effettivamente troppo combattuta per entrare in competizione. Infine, potrai esportare tutti i dati ricavati sulle keyword in un file CSV.

Analizzare il tuo sito web con SEOZoom

Per capire come funziona SEOZoom e quali sono le opportunità a tua disposizione, non potresti mai ignorare lo strumento di SEO Audit che trovi all’interno di questa suite.

Si tratta di un tool che avvia una profonda analisi del tuo portale, fornendoti diverse informazioni interessanti: ad esempio quali sono le pagine che potrebbero essere ottimizzate per scalare posizioni su posizioni.

Ancora una volta, tutto ruota intorno alle keyword: dopo che avrai inserito il dominio del tuo sito sulla barra di ricerca e avviato la SEO Audit, SEOZoom ti fornirà in risposta una lista di pagine e una serie di keyword accoppiate, che potresti includere nel testo per ottenere un ranking migliore.

Potenziare i contenuti editoriali grazie a SEOZoom

A costo di sembrare noiosi, SEOZoom mostra ancora una volta tutto il suo potenziale per via dei suoi strumenti incentrati sulle keyword del mercato italiano.

Ciò vuol dire che ti dà l’occasione di potenziare enormemente i tuoi contenuti editoriali, così da sviluppare un piano strategico che sia fondato su dati concreti e non su semplici intuizioni. Se sei un copywriter o se hai un tuo blog, potresti usare SEOZoom e nello specifico la sua sezione “strumenti editoriali”.

Qui potrai partire inserendo una keyword primaria (focus keyword), per poter ottenere poi altri due dati molto importanti: i volumi di ricerca legati a quella parola chiave, e le già citate keyword correlate. Puoi anche creare una nuova architettura per il tuo contenuto editoriale, e farti consigliare dall’assistant di SEOZoom.

Cos’altro ti permette di fare questa suite SEO?

Grazie a SEOZoom puoi analizzare in primis il tuo sito web, ma anche i siti dei tuoi concorrenti diretti: è uno step necessario per comprendere quali strategie SEO stanno usando, e per analizzare il loro profilo dei backlink.

Per quanto concerne le keyword, usando questo bundle di tool potrai scoprire il loro volume di ricerca, una stima del traffico potenzialmente ricevuto, le parole chiave che sono in calo, quelle che stanno crescendo, i dati dei social media e i competitor che operano nel tuo medesimo settore.

Fra le altre cose, l’iscrizione a SEOZoom ti permette anche di partecipare ai tanti webinar organizzati dagli sviluppatori di questa suite: un’occasione preziosissima per capire come funziona SEOZoom nel dettaglio, come usarlo al meglio e come migliorare il posizionamento del tuo sito grazie ai suoi numerosi strumenti.

analisi keyword seozoom

analisi keyword seozoom

Quanto costa SEOZoom? vediamo i prezzi

SEOZoom è una suite SEO che vanta la presenza di diversi piani e pacchetti: sono quattro in totale, ognuno con il proprio costo mensile e pensato per esigenze più o meno professionali.

Il pacchetto base (piano “Student”) costa 29 euro al mese, mentre il pacchetto “StartUp” ha un prezzo di 49 euro mensili. Il pacchetto “Agency” è pensato per le piccole-medie agenzie di web marketing, e ha un costo di 119 euro al mese: infine, il quarto e ultimo piano (il “Corporate”) è stato sviluppato per le grosse web agency, e costa 449 euro al mese.

Comprendiamo che si tratta di prezzi abbastanza alti, ma assolutamente in linea con le altre suite SEO attualmente sul mercato: considera, però, che iscrivendoti a SEOZoom potrai anche sfruttare un periodo di trial gratuito di 14 giorni, utilissimo per testare questi strumenti senza pagare un solo euro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *