amazon affiliazione

Affiliazione Amazon: Guida completa

Sicuramente saprai già che Amazon rappresenta la piattaforma e-commerce numero uno al mondo, e che propone una mole di prodotti in vendita incredibilmente vasta. Su questo negozio elettronico trovi infatti qualsiasi categoria di prodotto, dall’elettronica a beni di consumo come quelli di casa e giardino, fino ad arrivare addirittura ai giocattoli erotici.

Noi oggi ci concentreremo sul programma di affiliazione Amazon che abbiamo anche elencato nell’ articolo dei  migliori programmi di affiliazione, dando per scontato che tu conosca già ogni virgola di questo servizio di vendita. Nonostante questo, dedicheremo un capitoletto iniziale alle altre opportunità di guadagno presentate da questo portale, per poi passare al fulcro del nostro argomento odierno: ovvero le già citate affiliazioni.

Come guadagnare con Amazon

Con Amazon puoi in primis guadagnare sfruttando il suo sistema di affiliazione, ma a questo ci arriveremo fra poco. Qui vogliamo ricordarti che esistono molti modi diversi per ottenere un remunerativo guadagno da questa piattaforma, e non si parla solo di affiliate.

Per farti un primo esempio concreto, Amazon ti consente di vendere attraverso l’editoria e il self publishing: in sintesi, potrai pubblicare gratuitamente un libro e sponsorizzarlo sul noto portale e-commerce. Un secondo metodo per guadagnare è il più scontato di tutti: se hai un negozio o una qualsiasi attività di vendita, iscrivendoti al servizio come merchant potrai mettere i tuoi articoli in vetrina su Amazon. Potrai vendere anche se non hai un magazzino, grazie al sistema Amazon FBA, totalmente automatizzato.

Cos’è e come funziona

Probabilmente saprai già che Amazon permette a qualsiasi utente di registrarsi come affiliato e di iniziare a guadagnare delle provvigioni sui prodotti sponsorizzati che vengono venduti. Ad ogni modo, vogliamo rinfrescarti un po’ la memoria: iscrivendoti al programma di affiliazione Amazon, otterrai un link identificativo unico e attraverso questo segnalerai al sito che un certo acquirente proviene dal tuo blog.

Per farla semplice, puoi ad esempio scrivere delle recensioni sugli smartphone, piazzare il tuo link a quel telefonino in vendita su Amazon, e guadagnare una percentuale se riuscirai a convincere il lettore ad acquistarlo. Nulla di complesso, dunque.

Qui, però, vogliamo immediatamente segnalarti uno dei maggiori vantaggi del programma affiliate di Amazon: ovvero la possibilità di guadagnare su ogni vendita effettuata dalla piattaforma in questione. In sintesi, conviene procedere ancora una volta con un esempio concreto: mettiamo caso che un utente si reca sulla pagina dello smartphone che stai sponsorizzando con la tua recensione.

Se lo acquisterà, tu guadagnerai la tua commissione classica su quel prodotto. Ma non è finita qui: se quell’utente metterà nel proprio carrello una televisione o qualsiasi altro articolo, tu otterrai una commissione in percentuale anche su quella vendita. Questa è una regola che vale per qualsiasi prodotto venduto, dai gadget hi-tech passando per i libri e per gli elettrodomestici per la cucina.

Considera, però, che Amazon etichetterà un tuo utente per sole 24 ore, scadute le quali tu non otterrai più nulla dagli eventuali acquisti di quel visitatore. Il motivo puoi capirlo anche da solo: essendo Amazon il top delle affiliazioni, esistono migliaia e migliaia di utenti che guadagnano con il sistema delle commissioni. Di conseguenza, questo e-commerce ci tiene alla soddisfazione di tutti, e a premiare i migliori recensori su Internet.

Quanto si guadagna?

COMMISISONI AFFILIAZIONIAMAZON

Amazon ti propone un guadagno in percentuale sui prodotti venduti tramite il tuo link di affiliato, ma va detto che queste percentuali non sono tutte uguali. Questo per via del fatto che dipendono sempre dalla categoria di articolo che andrai a vendere: in certi casi sono abbastanza elevate, in altri casi sono più contenute. Nell’immagine sotto puoi trovare tutti gli importi relativi alle commissioni garantite da Amazon, e per qualsiasi categoria presente sul sito e-commerce.

Come puoi vedere, certe categorie offrono commissioni molto basse, come ad esempio quelle relative ai buoni regalo. Altre, invece, si spingono fino e oltre il 10%: è un discorso che vale per i prodotti fai da te (Amazon Handmade), per l’abbigliamento, per i gioielli e anche per gli orologi. Trattandosi anche di prodotti piuttosto costosi, è facile immaginare le possibili soglie di guadagno ottenibili aderendo alle affiliazioni di Amazon.

Come usare il programma affiliazione Amazon

Non si tratta di uno step complesso. La prima cosa che devi fare è recarti sulla pagina Programma Affiliazione Amazon, e in seguito cliccare sul bottone di iscrizione gratuita. Fatto questo, dovrai creare il tuo account di affiliato e completare tutti i passaggi richiesti dalla piattaforma e-commerce.

Nello specifico, dovrai inserire tutte le informazioni base come quelle per il pagamento e i tuoi dati personali. Poi dovrai procedere inserendo anche i siti web e le app che ti appartengono, in modo tale da ottenere il tuo link unico di affiliato.

Da sottolineare che potrai inserire diversi URL, e crearne di diversi anche in base al paese: è un sistema ideale per chi possiede dei siti multi-lingua e desidera sponsorizzare prodotti anche sulle versioni straniere di Amazon. Fatto ciò, non ti resterà altro da fare che procedere con il completamento del tuo profilo utente. Dopo questi step, potrai finalmente accedere al tuo centro di controllo affiliato.

Le percentuali che si possono ottenere

Purtroppo è impossibile darti un’idea di quanto puoi guadagnare, perché tutto dipende dalla tua bravura nel recensire gli articoli, e dal posizionamento su Google. Dato che il servizio etichetta gli utenti per sole 24 ore, è molto complicato ottenere dei guadagni se non potrai contare su un flusso di traffico ampio e stabile sul sito.

Di contro, se riesci ad ottenere molte visite, sappi che con Amazon affiliate puoi arrivare a guadagnare tantissimi soldi. Pensa a quanto riesce a fare un esempio come Salvatore Aranzulla, ma non per questo dovrai per forza essere un campione. Con un piccolo investimento su un blog di nicchia, ad esempio, puoi tranquillamente arrivare a guadagnare un centinaio di euro al mese. Fino a superare i 1.000 euro, dipendentemente dalla tua bravura e dal traffico del tuo blog o sito web.

Chiaramente il guadagno è legato anche alla nicchia o categoria che hai deciso di colpire o di monetizzare, e anche dalla tua fortuna. Per farti un esempio, se riesci a piazzare un orologio costoso otterrai una grossa somma da Amazon. Se il tuo utente comprerà invece una tazza, è ovvio che guadagnerai pochissimo.

Il segreto, comunque, è ottenere un flusso stabile di utenti e provare a guadagnare in due modi: vendendo prodotti specifici con ottime commissioni e con un prezzo alto, oppure basandoti piuttosto sulla quantità. Però se deciderai di trasformarlo nel tuo lavoro, investendo tempo e risorse nella promozione del tuo sito, con Amazon è possibile fare anche più di 2.000 euro al mese.

A tal proposito è bene premettere che potrai guadagnare con Amazon anche se non possiedi un blog. Il motivo sta nel fatto che questo programma ti permette di includere il tuo link di affiliato anche su piattaforme come YouTube, e persino su Telegram. Potresti dunque creare delle video recensioni per il tuo canale, oppure dei gruppi per sponsorizzare le offerte speciali e gli sconti presenti su questo negozio elettronico. In sintesi, hai tanti modi diversi per sfruttare Amazon per fare soldi.

Come funziona il pagamento?

Anche qui la questione è molto semplice: Amazon paga il totale delle commissioni che hai accumulato ogni 30 giorni, a patto che tu sia riuscito a raggiungere le soglie di payout (molto basse, visto che si parla di soli 25 euro). Se non riuscirai a raggiungere il payout, semplicemente i soldi che hai sul conto verranno accumulati e saldati in seguito.

Considera che esistono diversi modi per farti pagare da Amazon affiliazioni: puoi scegliere il classico bonifico bancario, oppure optare per soluzioni come gli assegni circolari e persino i buoni regalo Amazon. Purtroppo il set di opzioni per il pagamento non prevede soluzioni come i portafogli elettronici (PayPal, Skrill e via discorrendo). Però, se lo desideri, puoi farti pagare anche su PostePay.

L’unico svantaggio i cookies

Amazon possiede un solo svantaggio, fra l’altro accennato poco sopra: etichetta i tuoi utenti solo per le 24 ore successive all’accesso sulla piattaforma.

Un secondo problema sta nel fatto che questo sito, così come tanti altri programmi di affiliazione, adotta la logica del “Last cookie win”: in sintesi, i cookies responsabili di questa etichetta vengono sovrascritti da altri ID, se quell’utente entrerà su Amazon da un altro blog. Per farti un esempio: una persona è entrata su Amazon dal tuo sito, e in giornata ha fatto lo stesso da un altro blog. Vince chi arriva per ultimo, temporalmente parlando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *